23/07/09

mussolini non vuole certa stampa

DEMOCRAZIA INQUINATA 3

berlusconi, nel corso di una formale conferenza stampa a palazzo chigi, nel pieno esercizio delle sue funzioni istituzionali, ha recentemente invitato gli imprenditori "a minacciare i media di non dare agli stessi piu' pubblicita' al fine di non diffondere la paura della crisi", riferendosi in particolare all'espresso che ha pubblicato delle registrazioni nelle quali si sente berlusconi dare appuntamento ad una giovane ragazza nel "lettone" di putin.
due giorni prima all'assemblea dei giovani di confindustria, berlusconi, sempre intervenendo nella sua veste di primo ministro, rivolgeva al quotidiano la repubblica l'accusa di svolgere un "attacco eversivo nei suoi confronti" e, in relazione a cio', istigava gli industriali a "boicottare ed interrompere gli investimenti pubblicitari" al quotidiano stesso.

direi, credo, spero che questi messaggi rimangano piuttosto inascoltati (nell'epoca del capitalismo si guarda solo al dio denaro, quindi se un periodico ha tanti lettori merita fare pubblicità. punto e basta).
però come spesso succede con berlusconi, ci si preoccupa un po' di quel che dice perché rivelatore dei suoi veri pensieri.
egli spererebbe che gli imprenditori smettessero di dare soldi ai giornali che sono contro di lui, spererebbe che questi chiudessero, così da poter fare battute sporche senza problemi (fosse questo il problema... è chiaro che non vuole nascondere le proprie battute, che tra l'altro dice anche in pubblico e sembra che lo facciano diventare più simpatico agli italiani. vuole nascondere altro, tutte le nefandezze che fa e ha fatto).

anch'io vorrei che certa informazione sparisse. una certa stampa all'acqua di rose, fatta tutta di notiziole sulla regina d'inghilterra o sul clarinetto di woody allen, che non parla dei problemi concreti del nostro paese e del mondo.
!!
ma vorrei che fosse sostituita da una stampa attenta, rigorosa, severa, non importa se di sinistra o di destra, che analizzi, scandagli, critichi od approvi approfonditamente i nostri politici.
solo così questi saranno stimolati a far meglio e i cittadini saranno un po' più consapevoli.

e invece cosa chiede berlusconi? un'informazione che dia ottimismo! mescolando alla necessità di fiducia perché i consumatori spendano di più e trainino la produzione industriale alla necessità di esser chiari sulla politica e sui politici del governo in carica.

PS: la svista nel titolo era voluta

Nessun commento:

Posta un commento